Archivio tag: contratti di lavoro

Contrattualisti e contratti. Personaggi e vicende attuali della contrattazione collettiva, seminario in ricordo di Luigi Di Vezza

Contrattualisti e contratti. Personaggi e vicende attuali della contrattazione collettiva, un seminario di studio a cura del Dipartimento di Diritto e di Economia delle Attività Produttive dell’Università di Roma La Sapienza. Il seminario di studio in programma per il prossimo giovedì 11 Aprile 2013 alle ore 14.00 si svolgerà presso la Sala Convegni Pietro Onida, Facoltà di Economia, al III Piano, in Via del Castro Laurenziano 9, Roma. Il Seminario di studio è stato organizzato in ricordo di Luigi Di Vezza, tra i più importanti analisti sul tema contratto nazionale, contrattazione e politica economica, oltre che valido protagonista di fasi che hanno condizionato in maniera decisiva la vita sindacale.

Scomparso di recente l’economista Luigi Di Vezza, uno dei massimi esperti a livello nazionale di contratti, è stato per decenni in Cisl condividendo con gli altri sindacalisti la crescita impetuosa degli anni sessanta, l’accordo interconfederale del 1975, gli anni della grande inflazione e della concertazione. Luigi Di Vezza è stato tra i collaboratori più ascoltati del leader Cisl Pierre Carniti, consigliere economico del ministro Ermanno Gorrieri, responsabile per la Commissione dell’lnformazione del Cnel.

Parleranno delle tematiche contratto nazionale e contrattualisti Gianni Arrigo, Gabriele Olini, Carmine Russo, Paolo Schiavo. L’intervento introduttivo è a cura di Angelo Pandolfo e Anna Trovò. Parteciperanno al seminario di studio Pierre Carniti, Mario Colombo, Guglielmo Epifani, Lia Ghisani, Raffaele Morese, Giorgio Santini, Luigi Sbarra e Tiziano Treu. L’invito all’evento seminario è rivolto a tutti gli studenti dell’Università La Sapienza che seguono i corsi di Diritto del Lavoro.

Bastava poco: storie di infortuni sul lavoro

 

Bastava poco – esperienze di mancata prevenzione sul lavoro è il titolo del testo liberamente consultabile e scaricabile online redatto da ACLI in collaborazione con INAIL dove vengono recensite alcune esperienze di infortunio e mancata prevenzione sui luoghi di lavoro.
Vere e reali storie di vita che si intrecciano con le tematiche della sicurezza sul lavoro e tutela antinfortunistica, uno spaccato della storia non solo delle persone protagoniste ma anche dell’Italia, tutta intera.
Il testo, di 9 capitoli più l’introduzione, conclusioni e postfazione, oltre a contenere le vicende che hanno toccato alcune persone e famiglie, riporta anche diversi dati statistici di fonte INAIL.
Tra le tabelle che, subito, nell’introduzione, rappresentano un indice di lettura efficace: il grafico sugli infortuni sul lavoro dal 2001 al 2007, la tabella con l’indice di frequenza degli infortuni mortali per ripartizione geografica nei cinque settori di attività più a rischio (2003-2005), Numero di infortuni denunciati per sesso e classe d’età (Rapporto annuale 2007).
Le persone intervistate, Zeno, Amal, Giovanni, Franco, Luciana, Paolo, Marco, Anna e Mauro, sono state scelte da un elenco di nominativi stilato dalle sedi locali del Patronato ACLI.
Tra le 40 persone ne sono state scelte 9 in base ad alcune caratteristiche: settore lavorativo di provenienza, tipo di contratto, età, genere e natura dell’infortunio.
L’eterogeneità del campione ha potuto, in tal modo, dare “voce” ad un più ampio insieme di persone.
Il testo può essere interamente scaricato o può essere scaricato singolarmente ogni capitolo.

Link: Il libro: Bastava poco (PDF)


Alto Adige: l’Unione sigla il nuovo accordo per i contratti a termine estivi

Sottoscritto fra l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige e le organizzazioni sindacali provinciali l’accordo provinciale per i contratti a tempo determinato per il periodo estivo. Il presidente dell’Unione Walter Amort e il direttore Werner

Frick hanno sottolineato che “le aziende aderenti all’Unione, che applicano integralmente il Ccnl per il settore terziario distribuzione e servizi e gli accordi collettivi, potranno così stipulare con giovani studenti contratti a termine estivi della durata non inferiore a sei settimane e non superiore a quattordici settimane”. I giovani saranno impiegati prioritariamente in settori di inserimento corrispondenti al corso scolastico da loro frequentato. I contratti potranno essere stipulati con studenti che frequentino: istituti superiori, scuole professionali o corsi di studi universitari, ma anche con neo-diplomati che con l’inizio dell’anno accademico successivo intraprendono uno studio universitario. Gli interessati possono rivolgersi per ulteriori informazioni all’Unione commercio turismo servizi Alto Adige, area diritto del lavoro e servizi sindacali (Alberto Petrera, T 0471 310 501).

L’Unione ha predisposto anche una borsa lavoro online su www.unione-bz.it  .

L’inserimento degli annunci è gratuito e accessibile a tutti.