Borsa Mercato Lavoro a Prato il prossimo 4 novembre

IV^ Edizione Borsa Mercato Lavoro – Prato, 4 novembre 2010

Andrea Donati (Vicepresidente Ente Bilaterale Turismo Toscano): “I risultati ottenuti dalle precedenti Borse Mercato Lavoro sono incoraggianti. Centinaia di persone hanno trovato lavoro”

Si svolgerà a Prato il 4 Novembre, presso l’Hotel Palace in Via Piero della Francesca n. 71, la IV^ edizione della Borsa Mercato Lavoro. L’evento, finalizzato a favorire l’incontro fra domanda e offerta di lavoro qualificato, è organizzato dall’Ente Bilaterale del Turismo Toscano (EBTT), associazione cui fanno riferimento oltre 15mila aziende tra alberghi, ristoranti, bar, stabilimenti balneari, mense, pasticcerie, gelaterie, campeggi, villaggi, agenzie di viaggio, residence, appartamenti di vacanza e oltre 43mila lavoratori, annuali e stagionali.
L’evento riguarderà l’area metropolitana di Firenze, Pistoia e Prato. La partecipazione è gratuita ed è previsto un numero massimo di 40 aziende partecipanti.

Dichiara Andrea Donati, vicepresidente dell’Ente Bilaterale Turismo Toscano e presidente di Fiavet Toscana: “Abbiamo accolto con favore l’iniziativa dei coordinatori dei Centri Servizi EBTT province di Pistoia, Prato e Firenze, che hanno voluto conferire dimensione metropolitana all’evento al fine di promuovere su un’area così estesa tutte le iniziative che l’ente bilaterale mette a disposizione delle aziende e dei lavoratori”.

“La mission dell’Ente – aggiunge Donati – è di favorire l’incontro fra domanda e offerta di lavoro. A tal fine abbiamo elaborato un sistema informatico specifico, il Software Incontro che è stato presentato durante la Borsa Mercato Lavoro tenutasi a Viareggio nel mese di gennaio, che incrocia già più di 20mila soggetti tra aziende e lavoratori. Oltre al software, EBTT ha lavorato per promuovere l’incontro “faccia a faccia” tra i medesimi soggetti sul territorio. Questo esperimento pare essere riuscito sia in Versilia sia nella successiva Borsa Mercato Lavoro di Grosseto, poiché migliaia di lavoratori e centinaia di aziende hanno potuto confrontarsi e centinaia di persone hanno trovato lavoro”.

Comments

comments

Lascia un commento